Foto Anna Vaschetto

Mercoledì 27 ottobre ho passato il testimone alla nuova Leader di Rete al Femminile Torino, dopo due anni che l’ho rappresentata e testimoniata in ogni occasione possibile.

Ne ho parlato spesso sul blog perché è stata un’esperienza significativa e fondante per me, sia a livello professionale che dal lato personale.

E la nuova leader, Verena Caetano da Silveira, sarà per me uno sprone per continuare ad alzare i miei standard, imparando dalla sua esperienza.

Disponibilità, competenza, fermezza, queste le doti più evidenti di Verena che appena ho conosciuto ho pensato potesse essere un’incredibile risorsa per la Rete. Succedono i colpi di fulmine anche per il lavoro e quando verifichi che non sono solo infatuazioni, ma vere e proprie opportunità di crescita, gongoli. Non avrei potuto chiedere di meglio.

Avevo paura di commuovermi salutando le Reticelle, invece mi sono trovata piena di grinta a ringraziare e ricordare cosa ho vissuto negli ultimi due anni in loro compagnia.

A livello professionale sono cresciuta parecchio e non posso negare di aver avuto una notevole visibilità come rappresentate della Rete di Torino, ma soprattutto ho avuto modo di lavorare con donne capaci e pronte a rispondere a chiamate anche all’ultimo momento (e continua ad essere così).

In Rete ho avuto le mie prime clienti, ma ancora meglio sono stata io a usufruire dei servizi venduti da alcune di loro, senza i quali sarei forse un passo indietro.

Inoltre la Rete è nazionale e mi ha permesso di confrontarmi con il Direttivo e le Leader delle altre città. Quindi doppio stimolo: locale e nazionale, un ciclo di apprendimento infinito e fruttuoso che ha lasciato il segno in me.

Il bilancio non è solo professionale, anzi dal punto di vista personale è anche più ricco.

L’aria che si respira in Rete sostiene e io mi sono lasciata trasportare, aprendomi a nuove e adorabili conoscenze. Donne che hanno teso una mano per fare una passeggiata, per bere un bicchiere, per raccontarsi confidenze, per stringere amicizie profonde, sincere e stimolanti, che di questi tempi (anagrafici e non) non è cosa facile trovare.

La Rete è fatta di persone, di donne, che in due anni hanno fatto figli (anche più di uno), hanno cambiato amori, archiviato vecchie storie, fatto traslochi, viaggi, superato i loro limiti, chiesto e trovato aiuto, fatto il salto da dipendenti (o inoccupate) a libere professioniste. Posso parlare in prima persona, ma vale davvero per molte di noi.

In Rete ho ritrovato anche persone delle mie vite precedenti e ho amato molto questo confluire di vecchi percorsi in quelli nuovi, mi separo con molta fatica dal passato, preferisco trasformarlo in qualcosa di nuovo (come l’energia, che non si crea e non si distrugge), quando ce ne sono i presupposti. Diversamente lascio andare, anche questo l’ho imparato in Rete.

Il punto di forza della Rete secondo me?

La Rete è democratica e orizzontale, ogni Reticella può proporre, prendersi carico di un pezzo, suggerire, guidare. Il Direttivo e le Leader servono da collante, da punto di riferimento, ma sono tutt’altro che un freno alle iniziative personali, anzi le accolgono e le elaborano in una forma che possa essere utile a tutte (800 in tutta Italia, che non è poco!).

Cosa farò adesso?

Mi godrò la Rete con tutte le altre professioniste e seguirò la nuova Leader come Vice, per fare da ponte storico con gli anni precedenti. Se è vero che la nuova linfa è vitale per lo sviluppo dell’albero, le radici sono importanti per tenerlo saldamente a terra, fano parte dello steso sistema e concorrono allo stesso obiettivo: svilupparsi e crescere. Eccoci qua, siamo noi.

Come lo farò?

Con entusiasmo, che è l’unico modo che conosco per affrontare le situazioni e seguendo un principio che sento profondamente mio “il progresso è nel movimento” e la Rete si muove tanto, in molte direzioni, contando sulle forze di tutte.

Non vedi l’ora di iscriverti?

Manda una mail a retealfemminile.torino@gmail.com, una fantastica Reticella ti risponderà e in poche mosse, sarai anche tu in Rete.

 

Buon lavoro Verena, che la forza sia con te!

Per contattarmi:

Il tuo nome

La tua email

Il tuo messaggio

Accetto le condizioni sul trattamento dei dati personali