Come ho conosciuto le Mappe Mentali di Tony Buzan

Rete al Femminile Torino in occasione dell’ultimo live prima della pausa estiva, ha organizzato un incontro di formazione su Mappe Mentali, che Massimiliano Mazzei e Irene Tomasoni hanno raccontato, catturando l’attenzione di molte professioniste interessate a questo argomento.
Mi espongo con una mia mappa e racconto come ho vissuto io l’esperienza.

leggi tutto

Un libro, una buona scusa per parlare di donne

Aver bucato la scadenza di lunedì scorso con il post mi brucia ancora. È stata la prima volta dal 16 ottobre 2016 che sono andata online con il sito, pausa estiva a parte.
Non ne faccio una questione di orgoglio, mi è proprio mancato il momento in cui raccolgo le idee e le passo dalla testa alla tastiera.
Nel mezzo sono successe un po’ di cose, a iniziare da una lettura che mi ha catturato nel weekend.

leggi tutto

Quest’onda che viene e che va

Il lavoro di un libero professionista è fatto di alti e bassi, si sa. Può essercene tantissimo, come poco e in entrambi i casi ci si preoccupa. Un po’ come essere in balia delle onde che vanno e vengono. Nel primo caso ci si sente travolti dall’onda che arriva, le notti passate a architettare sistemi per far fronte a tutto, nel secondo caso l’onda si ritrae e lascia scoperti i piedi nell’acqua, appoggiati sui ciottoli instabili (le nostre entrate).

leggi tutto

Dare feedback: un circuito di apprendimento molto utile

Il post nasce da una chiacchierata fatta con Verena Caetano da Silveira, Leader di Rete al Femminile Torino. Ci confrontiamo su tanti temi, quasi ogni giorno. A questo giro ne è venuto fuori un ragionamento più profondo in merito a dare e ricevere feedback, azioni che fanno parte dello stesso processo di crescita, che entrambe contribuiscono a alimentare.

leggi tutto

Come organizzare una ricerca per capire chi sono i competitor

Il lavoro dell’Assistente Virtuale è spesso svolto dietro le quinte, il suo passaggio non è visibile, ma c’è ed è propedeutico all’attività finale del cliente.
Così è stato ad esempio per un lavoro di ricerca che ho condotto qualche tempo fa per un’azienda che desiderava conoscere la situazione del suo mercato di riferimento, prima di lanciare un nuovo prodotto.

leggi tutto

Nella vita non sento il bisogno di un guru

Sono convinta che nella vita non sia necessario avere un guru perché le risorse sono racchiuse in ognuno di noi, senza bisogno di illuminazioni o folgorazioni. Cogliere spunti e suggerimenti serve per formare la propria coscienza critica, mentre consegnarsi mani e piedi a qualcuno che sveli la verità e la strada è abbastanza pericoloso. Di sicuro non fa per me.

leggi tutto

Cosa tengo, cosa butto

Un lavoro che funziona deve il più possibile scorrere in modo fluido. Perché ciò accada è necessaria una buona organizzazione, costanza e una sana semplificazione di passaggi e strumenti.
Per semplificare è utile chiedersi cosa tenere e cosa buttare, sia a livello mentale che a livello pratico.

leggi tutto

La generosità è merce rara

Quello che siamo e come ci comportiamo lo travasiamo nella vita lavorativa: generosità e ironia, usate in modo sincero e non artefatto, aiutano a costruire relazioni sane e durature occasione di crescita per ognuno. Mettere in circolo positività, energia, gentilezza e cortesia per sentirsi bene e per riceverne in cambio. Se non arriveranno, pazienza, almeno la nostra metà di percorso l’abbiamo fatta e possiamo sentirci già soddisfatti.

leggi tutto