settembre mese di riflessione

 

Settembre è un mese che mi piace, anche se mi mette sempre un pizzico di paura. Un mese frizzante in cui riprendono mille cose, che a differenza di gennaio si concretizzano subito (gennaio per me è sonnacchioso e irrequieto perché compio gli anni).
Settembre è un mese in cui bisognerebbe aver mille gambe e mille teste per partecipare a tutti gli eventi e inaugurazioni, ma anche per seguire molte novità interessanti.

E qui il buon caro e vecchio web (beh sì, dopo trent’anni possiamo oramai considerarlo meno giovane) può dare una bella mano.
Basta infatti avere una connessione e due dritte giuste per fare una scorpacciata di novità veramente utili e arricchenti.
Ecco quelle che seguo io e che credo possano essere utili anche a te.

 

Le risorse di cui non puoi fare a meno

Se per te l’area gestione, contabilità, amministrazione è un incubo, dai un’occhiata a B-Garage, una raccolta online in cui trovi formazione, consulenza e una community con cui confrontarti, dalle note spese al business plan. Serve per partire bene e continuare ancora meglio.

Quando si parla di risorse si parla di Ljuba, lei ce le ha tutte: come usare WordPress per fare siti chiari, MailerLite per spedire newsletter che si fanno leggere e il neonato Donuts Podcast in cui ogni venerdì verrà raccontato un aspetto dell’essere online, attraverso la voce di otto diverse professioniste del web.
L’avevo detto che Ljuba le risorse ce le ha tutte!

 

Serve una mano per trovare la direzione giusta?

In questa sezione voglio segnalarti un poker d’assi:
Inizio da Giovanna Angiolini alias La Coach Equilibrista che con quaderno e matita, porta a trovare il proprio equilibrio, mentre sotto il filo i coccodrilli restano a bocca asciutta. Giovanna la sa lunga, è stata (e resta) una manager d’acciaio (anche di se stessa) e con questo bagaglio e tanta sensibilità è approdata al coaching. Le liste sono la sua specialità.

Passando dalle liste al racconto, ti consiglio Carlotta Givo alias Coaching in Fabula che, come scrive sul suo sito, si occupa “di coaching narrativo a scopo evolutivo e strategico”. Le parole sono fondanti, soprattutto per ritrovar se stessi e Carlotta è un’ottima guida.

Se ami Instagram e le stories ti consiglio di seguire Silvia Gazzotti alias Cambiamentor. Tutti i giorni, con una costanza invidiabile, crea ottimi contenuti, sondaggi, dirette per trasmettere fiducia in chi desidera fare un cambiamento. I suoi percorsi sono utili a chi non riesce a prendere una decisione e a chi l’ha già presa ma si perde strada facendo.

Ultimo asso, la mia coach Carla Malinverni, fuori dal coro in tutti i sensi. Una laurea in fisica, una notevole quantità di anni in una Banca con la B maiuscola e oggi il coaching, che a sua volta insegna (fortunati i suoi allievi!) unitamente alle sessioni private per singoli e per gruppi (team building). Una volta all’anno mi metto nelle sue mani, faccio il tagliando e riparto. Con Carla faccio anche il mandala, che quando riguardo, mi stupisce sempre quanto sia incredibile il significato che racchiude.

 

Se hai la passione delle parole

Quest’anno le parole sono più che mai al centro dell’attenzione e ben venga!
Apre Annamaria Anelli che poco dopo aver pubblicato Caro Cliente con Zanichelli è uscita con un podcast, Le parole per farlo su Storytel, che “spiega come raccontarsi quando si cerca un lavoro o una collaborazione professionale”. Annamaria parla in modo schietto, ma anche rincuorante di maternità e lavoro, di fallimento, delle trappole che le frasi fatte tendono nelle conversazioni ufficiali e non. Insomma un racconto, recitato dalla stessa Annamaria, che si infila nei vari anfratti della parola. Si ascolta tutto d’un fiato e si ha subito voglia di riascoltarlo.

E a settembre è uscito anche il nuovo libro di Vera Gheno, Potere alle parole, in cui parla di flessibilità e tolleranza verso la trasformazione del linguaggio che se è vero che ha delle regole (ed è bene rispettarle) è anche vero che non è fatto in cattedra ma da chi lo usa (con rispetto) tutti i giorni. Un libro che contiene molti utili chiarimenti linguistici, ad esempio quando evitare di mettere “ad” e “ed” prima di parole che iniziano con la vocale (no, non te lo svelo).

Infine Luisa Carrada che non è uscita a settembre ma che per Zanichelli ha scritto una tripletta potente: Paroline e Paroloni, Scrivere che bello, Guida di Stile (e prima ancora Scrive un’email, Struttura e Sintassi). Se non si fosse capito, un vero e proprio faro nella nebbia della parola scritta. Senza fretta, vanno letti tutti.

 

Un’aggiustata anche a LinkedIn

Nei buoni propositi di settembre, se non lo hai fatto prima, vale la pena che metti a posto per benino il tuo profilo LinkedIn, che luccica meno degli altri social ma che è molto, molto utile.
Se ti stai arrovellando su come fare, se i manuali che trovi in giro sono troppo complicati e lunghi da leggere, ti consiglio il video corso di Roberta Zantedeschi per Digitalupdate. Ottimi i contenuti, fantastica la cura che Roberta mette nel seguire chi ha fatto il corso e ancora ha delle insicurezze (parlo per esperienza).

Altrettanto interessante, con taglio diverso ma sempre super efficace, l’ebook di Riccardo Scandellari su LinkedIn, lo si può scaricare gratuitamente iscrivendosi alla sua newsletter. 

 

Non vogliamo certo trascurare Instagram

Qui non posso che consigliare la scatenata Giulia Robert, non solo a settembre, ma tutto l’anno. Stories, Instagram TV, Audio Rebus, segreti di Fatima svelati e altre diavolerie assortite che sono così tante (e tutte di qualità) che faccio fatica a seguire, ma che a te che leggi consiglio senza indugio. Hai mai sentito parlare di programmazione in “noni”, cioè nove parti? Chiedi a Giulia e lei ti spiegherà tutto.

Un’altra Giulia per Instagram è Giulia Modena che fra parola e colore ti ammalia sul suo profilo e ti spiega in aula (lei è l’altra voce di Caravan insieme a Chiara Gandolfi) come scrive le storie di professionisti e brand con parole e immagini.

 

Diamo i numeri con Facebook

Con Silvia Giordano collaboro per un grosso cliente. A lei il duro compito di stabilire sponsorizzazioni, campagne di re-marketing, costruire funnel facendo girare un bel numero di soldini e soprattutto di risultati. Un mondo per me difficile da capire, ma che può fare davvero la differenza nella crescita di un brand. Se si sanno impostare bene le campagne. E Silvia lo sa fare.

 

Il marketing, non può mancare

C’è una sola e inimitabile eminenza grigia nel panorama del marketing italiano ed è Guido. Sono sicura che conosci questa raccolta di risorse per vivere sul web e governare il marketing. Se ti fosse sfuggito, ma non credo, il loro ultimo suggerimento ti porta a costruire una perfetta campagna marketing per vendere, come se non ci fosse un domani, il tuo prodotto o servizio durate il black friday. Se pensi che manchi ancora tempo ti sbagli, ma Guido ti aiuta anche se c’è da correre. Segui i consigli e non bucherai il lancio.

 

Le signore della SEO

Tatiana Schirinzi ha scritto un libro sulla SEO e la felicità, perché è convinta che un buona ossatura renda il lavoro più semplice, quindi più gioioso. Nel suo ebook lo spiega bene e in modo articolato, ma se hai un pizzico di pazienza troverai le sue parole anche nel podcast di Ljuba di cui ho scritto all’inizio di questo post.

E infine Barbara Damiano che a occhi chiusi ti scrive un piano editoriale con keywords, meta description, slug, snippet che piacciono tanto a google per far funzionare un blog o un sito. Gli occhi chiusi sono i tuoi, perché i suoi sono belli spalancati su un mondo in cui si muove da molti anni con navigata esperienza. Un passaggio necessario se vuoi far funzionare il tuo blog.

Se non si fosse capito il mio settembre non solo è popolato di buoni propositi, ma anche di grande lavoro su me stessa e sulla mia professione. Tutto per me gira intorno alle parole, quelle che mi salvano e che mi fanno crescere, quelle dei sogni a occhi aperti, quelle con cui lavoro.
Fra queste ci sono quelle che trovo e metto in ordine per te, attraverso la tua voce, ma con la mia tecnica.
Se anche per te settembre significa ordine e voglia di cambiare, inizia a descriverti in modo diverso, io posso aiutarti.

 

Foto Jardin des Tuileries