Riorganizzazione business e comunicazione – Anna Marras – Interior Revival

 

Anna Marras, bionda e cocciuta cliente, maga del colore, cicerone delle mie Design Week milanesi, raffinata arredatrice d’interni è cascata nella mia rete proprio grazie alla Rete. Ci siamo infatti conosciute in occasione di una riunione congiunta di Rete al Femminile, lei di Milano io di Torino. L’ho notata subito per lo stile, minimal con una cura del dettaglio perfetta.

Qualche scorribanda insieme a Milano e si è creata l’alchimia. Anna mi ha contattata perché aveva bisogno uno specchio a cui raccontare alcuni dubbi di gestione del suo business e dare un’inquadrata alla parola nella sua comunicazione. Alle foto ci pensa lei, che è un vero portento, sia come anticipatrice di tendenze che per un uso del colore davvero speciale.

Siamo partite da un’analisi capillare del suo lavoro e del suo business che ha due anime: i servizi di arredamento e i corsi di formazione. Entrambi questi filoni necessitano di linee di sviluppo, di supporto organizzativo, di una parte gestionale e di un piano di comunicazione. La prima cosa che abbiamo fatto, quaderno alla mano (regalato da Anna che ne ha di bellissimi nel suo studio) abbiamo scritto tutto, dai conti alle azioni che ogni attività richiede. Poi abbiamo stabilito priorità e deciso su cosa intervenire. La mano è caduta sul piano editoriale per blog e newsletter e a seguire siamo passate ai file.

La natura schietta di Anna mi ha permesso di esprimerle dubbi su alcuni passaggi che a mio avviso erano da migliorare. Nessun attrito, un bel confronto.

Abbiamo lavorato su Skype e presso il delizioso spazio di Anna che si trova alle spalle dei Navigli, in una casa di ringhiera, dove ora ci sono interessanti aziende.

A fine primavera ci ha fatto compagnia il profumo del gelsomino sul balconcino e in estate i muri vecchi ci hanno permesso di sopravvivere ad un caldo soffocante.

Anna mi ha precettata anche per l’autunno e sono felice di riprendere la collaborazione con lei, continuando nelle stagioni del suo lavoro, che si evolve sempre.

Per contattarmi:

Come ti chiami?

Qual è la tua email?

Come posso aiutarti?

Accetto le condizioni sul trattamento dei dati personali